Ostacoli immaginari

Questa mattina parlavo con un partecipante ai miei corsi che sogna la realizzazione dei suoi progetti.

Ha chiarito il suo obiettivo, si è formato per completare le sue competenze ed ha costruito un prodotto valido.

Quindi sulla carta è pronto a partire.

Non manca nulla ma sente il desiderio inarrestabile di perfezionare il prodotto.

In realtà è semplicemente paralizzato dalla  paura di compiere il prossimo passo.

Esporre un prodotto o lanciarsi in nuove direzioni della vita per raggiungere il proprio personale obiettivo è difficile perché spesso vediamo barriere laddove non ce ne sono.

Siamo bravissimi a sabotare noi stessi incolpando qualunque cosa fuori dalla sfera del nostro controllo.

Creiamo fantasiosi ostacoli che sembrano insormontabili, spesso inconsapevolmente per paura di essere felici.

Ho capito cosi che spesso mi trovo a motivare le persone nel perseguire i propri desideri e ad accompagnarle nel superare i propri confini, confini che anch’io mi trovo a dover superare ogni giorno.

 

Annunci

Job Club il modo nuovo di trovare lavoro

Ieri sono stato invitato a tenere una lezione  per il progetto Job Club e devo dire che ho scoperto una realtà molto interessante.

Un Job Club è un gruppo di persone che si aiutano a vicenda a trovare un lavoro.

Il gruppo si ritrova per prepararsi e supportarsi nella fase attiva della ricerca e lo fa seguendo un programma dettagliato di 10 incontri.

Job Club nasce da un’iniziativa di Nicola Giaconi  Psicologo e Career Coache e Riccardo Maggiolo Giornalista professionista, autore ed esperto in comunicazione.

Il programma prevede lezioni con ospiti professionisti, motivo per cui sono stato coinvolto.

Di questo progetto ho apprezzato l’attenzione posta nel consapevolizzare la persona nel costruire un progetto lavorativo di senso.

All’incontro erano presenti persone di ogni età in cerca di lavoro accompagnate da un Mentor .

Con il mio intervento ho voluto rafforzare in loro alcuni punti chiave per la realizzazione in ambito professionale :

  • l’equilibrio della propria soddisfazione in ogni ambito di vita come strumento per focalizzare l’obbiettivo
  • le sfide verso se stessi come un continuo gioco di apprendimento per fare la prestazione
  • l’impegno sociale come strategia per l’inserimento lavorativo

Consiglio questo percorso a quanti vogliono comprendere quale sia la strada giusta da intraprendere  per le loro competenze specifiche e come fare per realizzarla.

Vedo persone più consapevoli  che  ” volantinare” il proprio curriculum non ha alcun valore.

Per trovare lavoro occorre fermarsi e creare un progetto per la costruzione della propria  soddisfazione personale e professionale.

La nascita di realtà come Job Club  ne è la dimostrazione.